Statuto

Amministratori Condominio Professionisti

denominata brevemente con la sigla AMMI.CO.PRO (già Amcoprof)

Statuto

ARTICOLO 1 – COSTITUZIONE

È costituita l’Associazione  “Amministratori Condominio Professionisti“ di seguito denominata brevemente con la sigla AMMI.CO.PRO (già Amcoprof)

La associazione AMMI.CO.PRO (già Amcoprof)è una libera associazione a carattere professionale, di natura privatistica, senza fini di lucro e, regolata dal presente Statuto, dalla Legge n. 4/2013, dal Codice Civile e dalle sue disposizioni di attuazione, nonché dagli art. 2 e 18 della Carta Costituzionale.

ARTICOLO 2 – SEDE

L’Associazione AMMI.CO.PRO (già Amcoprof) ha la sede legale nazionale in Roma, via Cardinal de Luca n. 1 e  si articola in  organizzazione a base territoriale, con sedi locali Regionali, Provinciali e Comunali.

Le sedi territoriali operative e con lo sportello del cittadino (art. 3 d) avranno autonomia gestionale, amministrativa e organizzativa come da regolamento che verrà redatto dal Consiglio Direttivo.

ARTICOLO 3 – SCOPI E FINALITA’

Scopo precipuo dell’associazione è quello di creare professionisti che esercitino l’attività di amministratore di condominio, valorizzandone le competenze e la professionalità, nonché di rappresentare e tutelare, sia individualmente che collettivamente, gli interessi degli stessi, degli altri operatori del settore Condominiale e immobiliare e gli utenti.

In particolare, l’Associazione:

a) promuoverà, anche attraverso specifiche iniziative e la costituzione di un Centro Studi, la formazione permanente dei propri iscritti;

b) adotterà un codice di condotta, ai sensi dell’art. 27-bis del codice del consumo, di cui al decreto legislativo n. 206 del 6.09.2005;

c) vigilerà sulla condotta professionale degli associati, stabilendo le sanzioni disciplinari da irrogare agli associati per le violazioni del medesimo codice;

d) promuoverà forme di garanzia a tutela dell’utente, tra cui l’attivazione di uno sportello di riferimento per il cittadino consumatore, presso il quale i committenti delle prestazioni professionali potranno rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti, ai sensi dell’art. 27-ter del codice del consumo, nonché ottenere informazioni relative all’attività professionale in generale e agli standard qualitativi da essa richiesti agli iscritti;

e) fornirà, anche tramite vie privilegiate e convenzionate, assistenza e tutela, anche legale, dei diritti dei propri associati, dei Condomìni, dei singoli condomini e degli operatori del settore in genere;

f) promuoverà, con altre associazioni professionali dello stesso settore, la formazione di altre associazioni aggregative, con finalità di promozione e qualificazione delle attività professionali che rappresentano, nonché di divulgazione delle informazioni e delle conoscenze ad esse connesse e di rappresentanza delle istanze comuni nelle sedi politiche e istituzionali;

g) promuoverà la costituzione di comitati di indirizzo e sorveglianza sui criteri di valutazione e rilascio dei sistemi di qualificazione e competenza professionali;

h) collaborerà all’elaborazione della normativa tecnica UNI relativa all’attività professionale specifica, attraverso la partecipazione ai lavori degli specifici organi tecnici o inviando all’ente di normazione i propri contributi nella fase dell’inchiesta pubblica, al fine di garantire la massima consensualità, democraticità e trasparenza;

i) promuoverà all’esterno l’immagine degli amministratori condominiali e immobiliari.

l) provvederà a richiedere l’inserimento nell’elenco pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico nel proprio sito ai sensi della L. 4/2013.

mappa amministratori associati ammicopro